Home Da Rete Liberale Mercato integrato euroamericano: per contrastare la futura depressione economica europea

Mercato integrato euroamericano: per contrastare la futura depressione economica europea

4 min lettura
0
0
85
mercato-integrato-euroamericano-min.jpg

Articolo dell’Avv. Fabrizio Valerio Bonanni Saraceno

Mai come in questo momento storico ed economico e per quanto riguarda il prossimo futuro, sarà necessario andare oltre i nostri stretti confini nazionali e andare oltre gli stessi confini dell’Unione Europea. Se si genererà un beneficio da tutta questa situazione gravemente critica sarà proprio quello di dissolvere ogni resistenza populista di quella miope e retrograda cultura sovranista che permane in Italia e non solo.

Se è vero che nessuna nazione sia in grado da sola di affrontare e fronteggiare questa epocale crisi economica causata dalla pandemia del Covid-19, è ancor più evidente che neanche la stessa Unione Europea potrà risolverla senza interagire in modo costruttivo con altre realtà importanti nazionali.

Infatti, il settore economico più rilevante per l’Unione Europea è decisamente l’export led, ossia quel settore che sta risentendo e risentirà maggiormente a causa delle restrizioni di movimento globale imposte dalla pandemia.

Oltre ha ciò è importante tener conto di come si potrà riassorbire l’elevato debito pubblico che stiamo accumulando.

Mercato integrato euroamericano: la soluzione per combattere la crisi economica

Per questo diventa strategicamente essenziale allargare i nostri orizzonti di politica economica, spingendo l’Unione Europea verso quell’alleanza che dal dopo guerra ci lega agli Stati Uniti.

Una soluzione strategica potrebbe essere ampliare il nostro mercato europeo, integrandolo con quello statunitense, creando così un mercato integrato euroamericano.

Con la creazione di un mercato integrato euroamericano si potrebbero limitare le oscillazione di cambio e indurrebbe la Fed a essere un prestatore illimitato dell’euro, fungendo anche da strumento di sterilizzazione del mega debito sia in dollari che in euro, visto che la stessa Fed può compiere sia perché previsto dal suo statuto e sia perché è la banca che gestisce il dollaro, ossia la moneta di riferimento mondiale.

I vantaggi del mercato integrato euroamericano

Questo nuovo mercato integrato non solo permetterebbe di evitare la depressione cui andremmo incontro e l’acuirsi di tutte le conflittualità che stanno vivendo i Paesi membri all’interno dell’Unione Europea e quelle future, ma anche di rafforzare entrambe le valute dollaro ed euro.

Partendo dal legame solido, instaurato da decenni, grazie alla Nato e al G7, la creazione di questo mercato integrato, che tra l’altro è già previsto nell’agenda dell’amministrazione Trump, determinerebbe un trattato che accontenterebbe tutti i Paesi dell’Unione Europea,ora in contrasto fra loro, e aprirebbe le porte per un reinserimento del Regno Unito, dopo la sua uscita dall’Unione Europea.

Come dire, “bene comune, completo gaudio”…..

 

Carica articoli correlati
Carica articoli di Redazione Rete Liberale
Carica altri artcoli Da Rete Liberale

Lascia un commento

Leggi anche

Basta con l’esasperazione dell’emergenza sanitaria. Il Covid diventi una malattia con cui convivere (pena il disastro socio-economico e democratico)

  BASTA CON L’ESASPERAZIONE DELL’EMERGENZA SANITARIA IL COVID DIVENTI UNA…